Ing. Giuseppe Pulvirenti - ingegnere elettronico - certificatore energetico


Vai ai contenuti

Impianti Fotovoltaici

Pubblicate le revisioni delle norme UNI TS 11300 per la certificazione energetica e il calcolo delle prestazioni energetiche
     
Domenica 5 Ottobre 2014 | Certificazione energetica | Ing. Giuseppe Pulvirenti | 79



Sono state pubblicate le revisioni delle nomre UNI TS 11300 (parti 1 e 2). Inoltre, è presente anche la UNI TR 11552, la nuova norma sull’abaco delle strutture costituenti l’involucro opaco degli edifici.
La norma UNI TS 11300 è nata con l’obiettivo di definire una metodologia di calcolo univoca per la determinazione delle prestazioni energetiche degli edifici.

Essa è suddivisa in quattro parti:
UNI TS 11300 parte 1: determinazione del fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva ed invernale;
UNI TS 11300 parte 2: determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria;
UNI TS 11300 parte 3: determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione estiva;
UNI TS 11300 parte 4: utilizzo di energie rinnovabili e di altri metodi di generazione per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria.

Le nuove norme introducono varie modifiche rispetto al metodo di calcolo precedente, relativamente ai vari contributi che determinano il fabbisogno di energia termica e primaria dell’edificio per la climatizzazione estiva e invernale.
Tali modifiche cambiano in maniera sostanziale le modalità di calcolo per le certificazioni energetiche e il calcolo degli indici (EPi e EPe) delle prestazioni energetiche: ad esempio, non sarà più possibile far riferimento ad incrementi percentuali per la valutazione dei ponti termici o all’abaco della norma UNI EN ISO 14683.
Le novità principali introdotte dalla nuova norma sono elencate di seguito:

  • nuova modalità di valutazione dei ponti termici con il calcolo agli elementi finiti
  • nuovo modalità di calcolo per il periodo di riscaldamento e di raffrescamento
  • nuova modalità di valutazione degli apporti di energia termica dovuti alla radiazione solare
  • nuovo calcolo per la determinazione della portata di ventilazione
  • introduzione dello scambio di energia termica verso ambienti non climatizzati
  • valutazione dei fabbisogni di energia termica latente
  • calcolo del rendimento dell’efficienza di un recuperatore di calore
  • calcolo degli impianti aeraulici
  • valutazione del consumo energetico relativo agli impianti di ventilazione meccanica, differenziato per edifici
  • residenziali e non residenziali
  • valutazione del consumo energetico per illuminazione artificiale di edifici non residenziali
  • valutazione del recupero termico con l’utilizzo di pompe di calore endotermiche

 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28 < Prec Succ >

Copyright © 2010-2020 Ing. Giuseppe Pulvirenti - Tutti i diritti riservati | Design sviluppato da ingpulvirenti.it | info@ingpulvirenti.it

Torna ai contenuti | Torna al menu